Studiare all’estero

In quanto cittadino europeo, hai il diritto di studiare in un altro paese dell’UE alle medesime condizioni dei cittadini di quel paese.

Le norme in materia di ammissione variano notevolmente a seconda del paese e dell’università. Tuttavia, a prescindere dalle altre condizioni di ingresso, non ti possono negare l’accesso alla formazione o all’istruzione in un altro paese dell’UE per motivi di nazionalità. Potrebbe essere richiesta la conoscenza della lingua nazionale. In alcuni paesi dovrai quindi probabilmente passare un test di lingua. Non esiste un riconoscimento automatico dei titoli accademici a livello europeo. Se intendi studiare in un altro paese dell’UE, informati prima se i tuoi titoli sono riconosciuti, e a quale livello. Se frequenti l’università in un altro paese dell’UE, hai il stesse rette applicate ai cittadini di quel paese. Hai inoltre diritto alle stesse borse di studio concesse ai cittadini di quel paese, ma ciò non vale automaticamente anche per le borse di mantenimento e i prestiti. Verifica presso le tue autorità nazionali se puoi ottenere o continuare a ricevere una borsa di mantenimento dal tuo paese di origine. Se, come cittadino europeo, hai vissuto legalmente e stabilmente in un altro paese dell’UE per cinque anni o più, hai diritto a una borsa di mantenimento alle stesse condizioni applicate ai cittadini di quel paese. Se ti interessa svolgere una parte dei tuoi studi all’estero, il programma Erasmus+ è un’altra fonte di finanziamento che offre borse di studio e prestiti.

© European Commission