Riparte LIFE, il progetto europeo per la tutela ambientale e climatica. Da oggi è possibile presentare le domande

La Direzione Generale Ambiente della Commissione Ue ha lanciato ieri 19 maggio le “call” per presentare nuovi progetti nell’ambito del programma LIFE 2014-2020, riguardante tutela dell’ambiente e proposte per il miglioramento climatico del pianeta. Nella comunicazione ufficiale l’Unione Europea elenca i documenti necessari per presentare le domande e indica le linee guida da seguire per i vari temi (Ambiente, Natura e biodiversità, Clima).

I progetti, destinati a piccole e medie imprese ed enti  locali, potranno avere come obiettivo tutto ciò che concerne la tutela del clima e dell’ambiente: dalla sensibilizzazione dei cittadini, alla tutela degli ecosistemi e della varietà di specie animali e vegetali, fino al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra.

L’Ue assicura ai vincitori del bando un contributo economico che copra fino al 60% del costo totale della proposta. Le date di scadenza per la presentazione delle domande variano in base alle diverse tipologie di progetto: si va dal 7 settembre 2016 per i progetti tradizionali fino al 26 settembre per i progetti integrati. Per ulteriori informazioni consultare l’indirizzo http://ec.europa.eu/environment/life/.

LIFE mette a disposizione dei 28 Paesi membri ben 337 milioni di euro, di cui gran parte (274 milioni) per il sotto-programma “Ambiente” e la somma restante (63 milioni) per il sotto-programma “Azioni per il clima”.

Una buona fetta di questa torta spetta all’Italia, cui saranno destinati circa 43 milioni per il 2016, il 2017 e per le domande presentate nel già trascorso 2015.

LIFE Italia organizzerà il prossimo 22 giugno, presso l’Università La Sapienza di Roma, un incontro pubblico per approfondire le modalità di presentazione delle domande e permettere di evitare gli errori più comuni.  Per prenotarsi all’evento inviare una mail all’indirizzo lifeplus@minambiente.it.

Linea Diretta Europa