Tensioni Russia-occidente, Putin annulla la visita a Parigi dopo lo scontro con Hollande

Una nuova guerra fredda? Non ancora, ma i rapporti sempre più tesi tra la Russia e l’intero occidente non lasciano presagire nulla di positivo. Dopo gli accesi scontri verbali tra il Cremlino e gli Stati Uniti la tensione diventa la caratteristica principale anche dei rapporti tra Russia ed Europa, con la Francia a svolgere un ruolo di primo piano.

Il gelo tra i due Paesi è calato dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha annullato la visita, in programma da quasi un anno, del 19 ottobre a Parigi. Putin avrebbe dovuto inaugurare, in compagnia di Francois Hollande, una nuova cattedrale ortodossa proprio nel centro della capitale, a due passi dalla Torre Eiffel. Sarebbe stata l’occasione per i due presidenti di confrontarsi, ma gli avvenimenti delle ultime settimane hanno fatto precipitare la situazione: la tensione, già alta a causa delle vicende ucraine e dei continui bombardamenti russi sulla città siriana di Aleppo, si è acuita ancora di più dopo il veto posto dalla Russia sabato, durante il Consiglio di sicurezza Onu, in relazione alla richiesta francese di una sospensione immediata dei bombardamenti in Siria.

Dopo il no della Russia, accusata apertamente da Hollande di crimini di guerra, il presidente francese ha comunicato al Cremlino che non avrebbe accompagnato Putin in nessuna manifestazione, ribadendo il concetto in un intervento al Consiglio d’Europa: “Sono pronto a incontrare in ogni momento il presidente Putin, ma solo se c’è la reale possibilità di far avanzare la causa della pace in Siria”.

Ipotesi che dalle parti di Mosca non sembrano prendere minimamente in considerazione, tanto che poche ore dopo, senza battere ciglio e senza dare troppe spiegazioni, il Cremlino ha comunicato l’annullamento della visita, aprendo ufficialmente l’incidente diplomatico.

Il rischio è che ora, dopo gli Stati Uniti, anche le principali forze europee possano schierarsi apertamente contro la Russia, colpevole delle migliaia di morti tra la popolazione civile di Aleppo. A quel punto lo scontro diventerebbe ancora più acceso e pericoloso.

© Lineadirettaeuropa All Rights Reserved / Tutti i diritti riservati Reproduction only with permission fromwww.lineadirettaeuropa.eu / Riproduzione solo con il permesso di www.lineadirettaeuropa.eu