Cultura e divertimento, Lisbona meta perfetta per i giovani

Come in ogni posto di mare che si rispetti, a Lisbona si respira il fascino delle tradizioni. Luogo di passaggio per milioni di marinai, Lisbona è da sempre un incrocio di culture. Forse per questo è stata scelta come sede per i lavori relativi all’importante Trattato entrato in vigore nel 2009 che ha cambiato i precedenti accordi, in particolare quello di Maastricht, introducendo un rafforzamento dei principi democratici comunitari e una serie di diritti fondamentali ora al centro delle azioni dell’Ue. E’ la città del fado, la musica popolare che proprio qui nacque diventando una delle tipicità di questo Paese, ma è famosa anche per le architetture storiche in stile manuelino e barocco, per i musei, per il turismo e per il cibo: tra le specialità culinarie il baccalà, che è la base di tantissimi piatti portoghesi, e le pasteis, i dolci tipici della città.

Lisbona, proprio come Roma, è attraversata da un fiume, il Tago, e si sviluppa su sette colli. E’ una delle più importanti capitali europee per storia e bellezza: quartieri caratteristici, mare, ristoranti divini e monumenti la rendono una città indimenticabile.

Vi segnaliamo alcuni dei luoghi più belli da visitare:

  • Baixa: è il quartiere che rappresenta il cuore della città, partendo dalle rive del Tago per arrivare fino ad Avenida da Liberada. Distrutto quasi completamente dal terremoto del 1755, il quartiere è risorto grazie alle splendide architetture neoclassiche, veri e propri gioielli per la vista di tutti i turisti. Ristoranti, bar e locali popolano l’intera zona, ma i luoghi più belli restano la Praca do Rossio, la Praca do Commercio e l’Elevador de Santa Justa.
  • Barrio Alto: anticamente era la zona dove vivevano le famiglie benestanti, ma nel tempo si è trasformato anche nel quartiere degli artisti e della movida giovanile: queste due realtà oggi si incontrano offrendo ai visitatori uno spettacolo unico.
  • Monastero de los Jeronimos: è il monumento forse più importante di Lisbona, realizzato in quello stile gotico molto decorato che prende il nome di manuelino. Costruito nel 1505, è oggi considerato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Al suo interno si trovano la splendida cattedrale di Belém, che ospita le tombe dell’esploratore Vasco da Gama e di Luis Camoes, e il chiostro dove è sepolto lo scrittore Fernando Pessoa.
  • Torre di Belém: costruita tra il 1515 e il 1521, è un altro dei patrimoni Unesco di Lisbona ed è il simbolo della grande epoca delle esplorazioni portoghese. Da qui Vasco da Gama partì alla conquista dell’impero.
  • Castello medievale di Sao Jorge

Ci sono poi il Monumento alle Scoperte, il Palazzo di Sao Bento e tutta una serie di edifici e musei da scoprire. Lisbona è una meta visitabile da tutti, e, così come Amsterdam e Strasburgo di cui abbiamo parlato negli scorsi appuntamenti, è attrattiva soprattutto per i giovani, che possono trovare il luogo perfetto per una vacanza all’insegna della cultura e del divertimento. I prezzi per visitarla inoltre non sono alti e per il ponte dell’Immacolata, tra l’8 e l’11 dicembre, ci sono numerose offerte tra cui vi segnaliamo questa dell’agenzia Formulatreviaggi http://www.formulatreviaggi.it/tours/lisbona/ .