Nuova frontiera della sicurezza stradale (in USA): la “modalità driver” sul cellulare.

Come e’ a tutti noto, spostarsi in automobile significa fare molte telefonate al volante. Cosa che potrebbe cambiare presto, almeno in USA. Proprio come la modalità aereo ha limitato i viaggiatori nei cieli, la “Modalità driver” potrebbe presto limitare gravemente le comunicazioni dei viaggiatori in strada, a tutto vantaggio della sicurezza.

La scorsa settimana, la National Highway Traffic Safety Administration (l’agenzia governativa statunitense facente parte del Dipartimento dei Trasporti) si e’ confrontata con i produttori di telefoni cellulari e dispositivi simili per includere una modalità di guida su quei prodotti, per impedire ai conducenti di effettuare chiamate, inviare testi e controllare i social media. Con queste regole, tutte le applicazioni diverse da quelle della musica e della navigazione potrebbero essere bloccate per i conducenti.

La distrazione è ancora un problema”, ha riferito il segretario dei trasporti USA Anthony Foxx al New York Times sul rilascio delle linee guida. “Troppe persone stanno morendo e ci sono molti feriti sulle nostre strade.

Ci sono tuttavia ancora due grandi ostacoli per l’adozione diffusa della cd. modalità di guida:

In primo luogo, le regole della NHTSA sono volontarie, il che significa che spetta ai produttori dei dispositivi aggiungere la modifica, qualora lo ritengano opportuno. Alcune aziende (e i loro clienti) non possono decidere di limitare la capacità degli utenti ad accedere alle applicazioni che abitualmente usano sulla strada, anche se l’adozione diffusa della modalità aereo suggerisce che gli utenti potrebbero non essere resistenti ad adottare questa nuova funzione.

In secondo luogo, i produttori dovrebbero fornire una tecnologia che permette ai telefoni cellulari di disattivare queste applicazioni per i conducenti, ma non per i loro passeggeri.
Secondo le stime NHTSA, il 10% di questi incidenti mortali in USA ha coinvolto almeno un conducente distratto.

Nonostante la comune percezione, utilizzare un dispositivo vivavoce per parlare mentre si guida è pericoloso quanto parlare normalmente al telefono e può essere rischioso come la guida in stato di ebbrezza.

In attesa che queste linee guida entrino in vigore in USA e nella consapevolezza che anche in Europa potrebbero essere necessarie, le ripercussioni per i viaggiatori (d’affari e non) sarebbero numerose. Ma nessuna telefonata, non importa quanto produttiva, vale quanto mettere a rischio la propria vita.