Euroweek, la settimana europea: gli appuntamenti dal 5 al 9 dicembre

Euroweek, la settimana europea: gli appuntamenti dal 5 al 9 dicembre

Condividi
Reading Time: 3 minutes

Tenervi informati sui principali argomenti di discussione dell’Ue e comunicarvi in anticipo gli eventi che meritano più attenzione: questi sono gli obiettivi della nostra rubrica, EUROWEEK, grazie alla quale potrete sapere tutto ciò che c’è in programma in settimana a Bruxelles e dintorni.

Lunedì

Lotta al terrorismo: Saranno introdotti dal progetto Ue sulle direttive antiterrorismo (per ora concordato solo informalmente tra i negoziatori del Parlamento e del Consiglio) il reato relativo al viaggiare all’estero con finalità di terrorismo, di formazione o di addestramento per il terrorismo, il reato di incitamento al terrorismo e quello di finanziamento di attività terroristiche. L’accordo, che richiede anche il sostegno dei paesi dell’UE per aiutare le vittime degli attacchi terroristici, dovrà essere confermato tramite il voto della Commissione per le libertà civili.

Apertura del mercato ferroviario dei passeggeri: La Commissione Trasporti voterà un accordo provvisorio tra Parlamento e Consiglio di Legislazione per aprire il mercato UE al trasporto ferroviario di passeggeri nazionali e garantire parità di condizioni per le imprese ferroviarie dei vari Paesi. L’accordo, se verrà approvato , permetterà di aumentare la qualità dei servizi offerti ai passeggeri e migliorare le prestazioni del settore ferroviario. Nei giorni successivi, martedì e mercoledì, ci sarà un seminario per la stampa su questo argomento con i parlamentari europei e diversi esperti.

Mercoledì

Evasione delle tasse: La Commissione d’inchiesta sullo scandalo dei Panama Papers (PANA) sentirà il Commissario Pierre Moscovici sui progressi compiuti dall’UE nella lotta all’evasione fiscale. I deputati e un rappresentante del Gruppo di azione finanziaria internazionale (GAFI) discuteranno gli standard internazionali per le misure antiriciclaggio.
 

 

Mercoledì e giovedì

Strumento per la sospensione dei visti: I negoziatori del Parlamento e del Consiglio cercheranno di trovare un accordo sulle regole per rafforzare il meccanismo di sospensione dei visti dell’Unione europea, che permetterebbe di reintrodurre temporaneamente l’obbligo del visto per i paesi esentati in diversi casi: improvvisi picchi di immigrazione irregolare, domande di asilo infondate o mancanza di cooperazione in materia di riammissioni. Se l’accordo dovesse essere raggiunto, questo sarà votato dalla Commissione per le libertà civili il giorno seguente.

Giovedì

Emissioni di gas serra: Sarà messa ai voti una proposta legislativa finalizzata a riformare il sistema di emissioni dell’UE Trading (ETS). La proposta mira a ridurre le emissioni di gas a effetto serra industriali, adattandole agli obiettivi fissati nell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Il progetto comprende proposte per prevenire le cosiddette “fughe di carbonio”, fenomeno per cui le aziende spostano la loro produzione in Paesi con misure climatiche meno ambiziose. (Giovedi)

Una Ue più democratica, trasparente e decisa: La commissione per gli affari costituzionali voterà proposte per migliorare la responsabilità democratica e la trasparenza delle istituzioni dell’UE. Tra queste misure sono incluse l’elezione diretta del Presidente della Commissione, l’introduzione di liste europee di partito, il rafforzamento della politica di difesa europea e la governance economica.

Tutta la settimana

Preparativi per la plenaria: I gruppi politici si prepareranno per la sessione plenaria che si terrà tra il 12 e il 15 dicembre a Strasburgo, dove i deputati discuteranno il pacchetto dell’Unione energia con il vicepresidente della Commissione Maroš Šefčovič, discuteranno sulla Presidenza del Consiglio slovacca e daranno il loro contributo in vista del vertice europeo del 15 e 16 dicembre. I deputati valuteranno inoltre la situazione dei diritti fondamentali nell’UE, dei diritti umani e della democrazia nel mondo durante il 2015, così come analizzeranno l’imminente revisione annuale della politica estera e di sicurezza comune con la responsabile della politica estera dell’Unione europea Federica Mogherini. In una cerimonia speciale, il premio Sacharov 2016 sarà presentato a Nadia Murad e a Lamiya Aji Bashar.

Agenda del Presidente: Il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz nella giornata di lunedì incontrerà il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, terrà una conferenza stampa dopo la presentazione della Carta dei diritti digitali e incontrerà il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve. Il giorno successivo Schulz incontrerà il presidente del Parlamento albanese Ilir Meta e il leader della comunità turco-cipriota Mustafa Akıncı. Venerdì, infine, il presidente Schulz terrà un discorso all’evento “Europe Calling” organizzato a Maastricht in occasione del 25 ° Anniversario del Trattato.