Scuola, pubblicato il bando per l’abilitazione di 5000 insegnanti di sostegno

Il tanto atteso bando relativo al Tirocinio Formativo Attivo 2016-2017 per gli insegnanti di sostegno è finalmente stato pubblicato dal Miur, dando la possibilità ad oltre 5000 persone di potersi abilitare all’insegnamento nel corso dei prossimi mesi. Ancora nessuna novità invece sul Terzo ciclo del Tfa riguardante le altre materie d’insegnamento, che avrebbe dovuto coinvolgere altri 11mila candidati ma probabilmente uscirà solo dopo l’approvazione delle deleghe alla riforma della cosiddetta “Buona Scuola”.

In Italia è in atto un forte cambiamento nell’educazione scolastica degli alunni disabili e questo potrebbe, oltre a fornire maggiori garanzie lavorative per gli insegnanti di sostegno, rappresentare un’opportunità da non perdere per chi voglia intraprendere questo tipo di carriera, a cui ormai viene riconosciuta un’importanza sempre maggiore. I corsi di abilitazione saranno interamente organizzati dalle università su Decreto Ministeriale:

i 5108 posti banditi sono molti ma copriranno soltanto parte delle necessità del sistema scolastico italiano, che necessita particolarmente di questo tipo di insegnanti. In alcune regioni, soprattutto del nord Italia, spesso data la carenza di insegnanti di sostegno si fa ricorso a persone sprovviste di specializzazione.

I corsi universitari per l’abilitazione partiranno verosimilmente già all’inizio del 2017: i tempi per l’approvazione sono infatti molto ristretti, dato che il bando prevede che tutto debba concludersi entro la data di inizio del prossimo anno scolastico. Per ottenere l’abilitazione gli aspiranti insegnanti dovranno sostenere diverse prove e, in caso di passaggio alla fase successiva, completare un tirocinio di cinque mesi nelle scuole.

Le prove saranno tre: un test d’ingresso a risposta multipla quasi certamente con 60 domande, una prova scritta o pratica ed una orale, che verterà sulla motivazione dei candidati e sulle materie della prova scritta. Nella migliore delle ipotesi gli abilitati potranno ottenere un contratto di lavoro già a settembre 2017.