La Porta del Paradiso esiste e si trova sulla cima di un monte in Cina

Viene chiamata “porta del Paradiso” e secondo la tradizione cinese è il posto in cui l’uomo riesce ad arrivare il più vicino possibile a Dio. Il luogo di cui parliamo si trova in cima al monte Tianmen, nella provincia cinese di Hunan, ed è una caverna naturale a forma di arco alta trenta metri che si staglia direttamente verso il cielo e si è formata, sempre secondo le credenze cinesi, nel 263 d.c. in seguito ad una catastrofe naturale. Lo spettacolo che si può ammirare da lassù è effettivamente qualcosa di divino. Per raggiungere e varcare la porta del Paradiso è necessario però compiere uno sforzo fisico non indifferente: prima bisogna percorrere la Tongtian (letteralmente Viale verso il cielo) una lunga strada con 99 tortuosi e ripidi tornanti, poi bisogna salire i 999 gradini del Tianti, la Scala verso il cielo. Per compiere l’impresa sono necessari coraggio e buona salute, ma una volta raggiunta la meta non solo si può assistere ad uno spettacolo unico ma si può anche osservare da vicino un tempio buddista edificato ben 550 anni fa. E’ possibile raggiungere quel luogo anche tramite una delle funivie più lunghe del mondo, la Tianmen Mountain Cable, che “galleggia” nel vuoto ad oltre 1200 metri di altezza e percorre i 7,5 chilometri che separano la città dalla cima del monte in circa venti minuti. Oltre a raggiungerla, i turisti più impavidi potranno anche varcare la “Porta del Paradiso” e percorrere la “Walk of faith” ovvero il “cammino della fede”: si tratta di una passerella in vetro temperato lunga 60 metri, larga circa un metro e spessa 6 centimetri creata su un versante del monte Tianmen. I visitatori che si cimentano in questo cammino devono considerare che la passerella è completamente sospesa nel vuoto e quindi dovranno abituarsi a vedere sotto i loro piedi circa 1480 metri di vuoto e natura.