Nutella combatte lo studio che cita l’olio di palma come rischio di cancro

L’industria dell’olio di palma, $ 44 miliardi di dollari, sotto pressione in Europa dopo che le autorità hanno elencato l’olio commestibile rischioso per il cancro, ha trovato un alleato nel settore alimentare: il produttore di Nutella.

L’azienda dolciaria italiana ha preso una posizione pubblica a difesa di un ingrediente che alcune altre aziende alimentari del paese stanno boicottando. Ha lanciato una campagna pubblicitaria per assicurare il pubblico circa la sicurezza di Nutella, che costituisce circa un quinto delle sue vendite. Altri sostituti, come l’olio di semi di girasole, cambierebbero il prodotto.

Fare Nutella senza olio di palma produrrebbe un sostituto inferiore rispetto al prodotto reale.

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare EFSA ha tuttavia affermato in maggio che l’olio di palma è potenzialmente cancerogeno rispetto agli altri oli vegetali raffinati a temperature superiori ai 200 gradi Celsius. Non ha, tuttavia, raccomandato ai consumatori di smettere di mangiarlo, aggiungendo inoltre che andrebbero fatti ulteriori studi per valutare il livello di rischio.