Il Commissario europeo Avramopoulos sulla scomparsa dei minori migranti in Europa

Il Masterplan UE vi aggiorna sul lavoro della Commissione, del Consiglio e di tutte le Istituzioni europee, seguendo le priorità ed i temi della Commissione Junker. Vengono esaminate le esigenze, le emergenze e lo stato attuale dei lavori.

Così il Commissario europeo per le migrazioni, gli affari interni e la cittadinanza, Dimitris Avramopoulos sul tema della Lotta contro la scomparsa di minori migranti in Europa:

La protezione dei bambini, in particolare quelli in migrazione, è una priorità assoluta delle nostre politiche.

I bambini migranti devono essere protetti, assistiti ed a loro devono essere offerte  soluzioni durature in tutte le fasi della migrazione.

Dobbiamo fare in modo che non vengano sfruttati, abusati o restino vittime di traffico. Questa sfida sta diventando ancora più pressante dal momento che, nel 2016, i bambini hanno rappresentato il 26% degli arrivi via mare

Si tratta di un aumento di dieci volte dal 2010. Molti di loro sono minori non accompagnati.

Inoltre, poco dopo il loro arrivo in Europa, un numero crescente di minori tenta la fuga o scompare.

Nonostante gli sforzi compiuti a livello europeo e nazionale, la situazione dei minori resta insoddisfacente e le lacune di protezione deve essere ancora riempito.

Garantire un’assistenza adeguata, sia in termini di fornitura dei materiali, un’accoglienza e assistenza adeguate e di informazioni legali e di sostegno psico-sociale, è la chiave per costruire la fiducia ed evitare le fughe.  

La Commissione sta lavorando su azioni concrete e complete per garantire la protezione dei bambini nella migrazione. L’agenda europea sulle migrazioni e il piano d’azione sui minori non accompagnati costituiscono il nostro punto di partenza.