4.- Mercato interno più equo con una base industriale rafforzata  

4.- Mercato interno più equo con una base industriale rafforzata  

Condividi
Reading Time: 1

Quarto punto del masterplan della Commissione Europea di Junker. 

Il mercato unico è una delle più importanti realizzazioni dell’Europa e la sua migliore risorsa in tempi di crescente globalizzazione. Si tratta di un motore per la costruzione di una più forte e più giusta economia dell’UE. Consente a persone, merci, servizi e capitali di muoversi più liberamente apre nuove opportunità per i cittadini, i lavoratori, le imprese e i consumatori, permettendo la creazione di posti di lavoro e la crescita di cui l’Europa ha bisogno in modo urgente.
Il potenziale non sfruttato del mercato europeo unico è stimato in un possibile aumento del PIL dell’UE del 4,4% all’anno, che è pari a 615.000.000.000 € all’anno. Obiettivo ancora lontano a causa della frammentazione, delle barriere, dell’attuazione della legislazione esistente in ritardo e dell’inefficacia degli strumenti politici in alcuni settori.
Per quanto riguarda i trasporti, nonostante il ruolo chiave nell’economia europea e la politica comune dell’UE per creare un numero importante di posti di lavoro, il settore rimane vulnerabile agli shock esterni. I potenziali guadagni provenienti dalla soluzione dei problemi restanti sono stimati dal PE in 8 miliardi di euro all’anno.
La riforma della mobilità transfrontaliera di sedi aziendali potrebbe anche contribuire a completare la libertà dei servizi. Il PE stima che i potenziali benefici sarebbero pari a 440.000.000 € all’anno se l’1% delle imprese dovesse muoversi all’interno del mercato unico.