Stage e Lavoro in Europa, Open Calabria presenta i risultati su Erasmus+

Leggi l’articolo originale su Opencalabria.

Stage e lavoro in europa offerti grazie alle politiche europee. È stato questo il tema della conferenza tenuta presso l’University Club dell’Unical il 21 aprile scorso. Dopo il saluto istituzionale del rettore dell’Unical Gino Mirocle Crisci sono intervenuti Franca Leonora Morrone, responsabile dell’ufficio speciale Erasmus dell’ateneo, Carlo Guccione, consigliere regionale, Clara Grano dell’Agenzia nazionale Erasmus+/Indire, Francesco Foglia, economista di Opencalabria, Andrea Cozzolino, membro del Parlamento Europeo, Roberto Guglielmi, Bxl Europe, nonché i rappresentanti degli studenti Michele Leonetti e Gregorio Crudo. A coordinare i lavori è stato il giornalista Alfonso Bombini.

«È molto importante parlare di un’Europa delle opportunità – ha detto Foglia – soprattutto se queste sono rivolte ai giovani. Tutti noi abbiamo sentito parlare di Erasmus, uno dei programmi europei dedicato alla mobilità della gioventù, che ha coinvolto in 30 anni più di 9 milioni di persone, ed è importante capire come evolverà in futuro». Nel corso del suo intervento, l’economista di Open Calabria ha mostrato in dettaglio i risultati dell’analisi di metà periodo sul programma Erasmus+, ponendo l’accento sulla partecipazione degli enti calabresi al programma. «Bisogna capire i motivi di una bassa partecipazione al programma non solo degli enti ma anche dei potenziali beneficiari, a partire dagli studenti universitari. Inoltre, ha concluso Foglia, è necessario creare  sinergie tra istituzioni, agenzie ed associazioni, affinchè queste ultime possano non solo vincere un numero maggiore di progetti in futuro, ma portare a termine tutti progetti che hanno già vinto».

Visualizza le slides dell’intervento: