Festa dell’Europa, un appuntamento cruciale per il destino della zona euro

Rispondere ai problemi con le azioni, ricostruire un’identità forte ed impedire il progressivo sgretolamento dei suoi principi: è la promessa che l’Unione Europea dovrà mantenere con i suoi cittadini, onorando al meglio l’appuntamento del 9 maggio.

Una data, quella in cui si celebra la Festa dell’Europa, di straordinaria importanza storica: in questa giornata si ricorda infatti non solo la fine effettiva del secondo conflitto mondiale (la capitolazione nazista fu firmata l’8 maggio 1945) ma anche e soprattutto il discorso del Ministro degli Esteri francese Robert Schuman, che il 9 maggio del 1950 con le sue parole, oggi ancora attualissime, pose le basi per la costruzione di un nuovo concetto di Europa fondato su collaborazione internazionale, pace e libertà.

Questi stessi ideali fanno parte di LDE, che ve li espone nel Masterplan ( Pace, democrazia e solidarietà )