Euroweek-Plenaria: gli argomenti di discussione

Euroweek-Plenaria: gli argomenti di discussione

Condividi
Reading Time: 2 minutes

La seduta plenaria del Parlamento Europeo rappresenta uno dei momenti principali dell’attività politica comunitaria. In questo appuntamento si raccolgono i frutti del lavoro quotidiano svolto dalle commissioni e dai gruppi politici presenti in Parlamento e si dà l’opportunità ai deputati, rappresentanti degli elettori, di contribuire in maniera forte al processo decisionale, tramite il confronto con Commissione europea e Consiglio europeo. La plenaria si tiene una volta al mese, solitamente non a Bruxelles ma nella cittadina francese di Strasburgo, dove per qualche giorno si trasferiscono gli apparati della politica comunitaria.

Alla plenaria partecipano attualmente oltre 700 deputati che parlano 24 diverse lingue: proprio per questo addetti ai lavori, interpreti e traduttori sono sottoposti a regole ferree sui tempi e sulle modalità di intervento. Il Parlamento europeo tornerà a riunirsi la prossima settimana, ecco di cosa si parlerà a Strasburgo:

Lunedì

Spreco di cibo. I deputati sostengono sforzi per dimezzare lo spreco alimentare nell’UE – 88 milioni di tonnellate all’anno – entro il 2030. Si apprestano a chiedere alla Commissione di eliminare le restrizioni esistenti in materia di donazioni di cibo e di eliminare la confusione che c’è tra le definizioni sulle etichette: “meglio prima” e “da consumarsi entro”. 

 Martedì

 Siria. I deputati discuteranno su modi e mezzi per contribuire a porre fine alla guerra in Siria, la peggiore crisi umanitaria dalla seconda guerra mondiale, con il capo della politica estera dell’UE Federica Mogherini e voteranno una risoluzione. 

Il Futuro dell’Europa: sfruttare la globalizzazione. I deputati discuteranno come l’UE possa affrontare gli effetti negativi della globalizzazione.

 Trasferimento di rifugiati. Il Parlamento si ripeterà la sua richiesta agli Stati membri di trasferire i profughi provenienti da Italia e Grecia ad altri paesi dell’UE, come concordato dagli Stati membri nel settembre 2015. Finora, solo circa 18.000 persone sono state effettivamente trasferite, vale a dire poco più del 11% del totale. 

Unione Africana. Moussa Faki Mahamat, presidente della Commissione dell’Unione africana, affronterà i deputati di Strasburgo. La malnutrizione, la gioventù e commercio intra-africano, nonché la cooperazione per la pace e la sicurezza dovrebbero essere tra le questioni sollevate da Moussa Faki. 

Mercoledì

 Brexit. I deputati discuteranno le linee guida per i negoziati con il Regno Unito sui termini del suo ritiro, adottato dal vertice UE di aprile, con il Presidente del Consiglio europeo Donald Tusk e la Commissione.

 La visione di film online e la TV mentre siamo all’estero. I deputati votano sulle nuove regole atte a garantire ai cittadini dell’UE gli abbonamenti per i film on-line, serie TV, giochi e eventi sportivi per accedere a questi contenuti, mentre sono temporaneamente in un altro paese dell’UE. 

 Ungheria. I deputati voteranno una risoluzione per valutare la situazione dei diritti fondamentali in Ungheria a seguito di un dibattito in plenaria di aprile. 

  Segretario generale dell’ONU.  Segretario Generale ONU António Guterres terrà un discorso ai deputati. La situazione in Siria, la crisi dei rifugiati e il ruolo dell’Unione europea nella realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono tra le questioni affrontate. Una conferenza stampa congiunta con il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e il signor Guterres si svolgerà subito dopo.