Lotta alla polio: impegno di Governi e donatori per raccogliere 1,2 miliardi...

Lotta alla polio: impegno di Governi e donatori per raccogliere 1,2 miliardi di dollari e proteggere 450 milioni di bambini

Condividi
Reading Time: 2 minutes

Dall’Italia 4,5 milioni di euro ad UNICEF/OMS per combattere la polio in Afghanistan e Pakistan

Trent’anni fa, la polio rendeva paralizzati ogni anno oltre 350.000 bambini in più di 125 paesi nel mondo. Grazie allo straordinario impegno di governi, operatori sanitari, donatori e i partner della Global Polio Eradication Initiative (GPEI) – partnership pubblica e privata dedicata a porre fine alla malattia –  il virus  è stato eliminato in tutti paesi eccetto tre: Afghanistan, Nigeria e Pakistan. Fino ad oggi nel 2017 sono stati registrati soltanto 5 casi.

I bambini continuano ad essere a rischio ovunque se la polio non sarà completamente eradicata. Per porre fine definitivamente alla malattia, i rappresentanti dei governi e i partner si sono riuniti  ad Atlanta alla Convention Rotary (lo scorso 12/6) per riaffermare il loro impegno a eradicare la polio e raccogliere 1,2 miliardi di dollari per supportare gli sforzi per porre fine alla malattia e proteggere oltre 450 milioni di bambini dalla polio ogni anno.

Gli impegni più importanti a livello economico comprendono: 450 milioni di dollari donati dalla Gates Foundation, 75 dal Canada, 61,4 dalla Commissione Europea, 55 dal Giappone, 30 da Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan, Principe ereditario di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, 30 milioni dalla Dalio Foundation, 25 dalla Bloomberg Philantropies, 15 da un donatore anonimo, 13,4 dall’Australia, 11,2 dalla Germania, 5 da easyJet, 5 dall’Italia (4,5 milioni di euro) e 4 dalla Repubblica di Corea.

“Siamo quasi arrivati, insieme, ad eradicare la polio dal pianeta, ma ci riusciremo solo se lavoreremo senza fermarci per raggiungere i bambini che non sono stati ancora raggiunti,” ha dichiarato Anthony Lake, Direttore generale dell’UNICEF. “Non possiamo fallire in questo ultimo sforzo, perché se non riusciremo a fare la storia, saremo giudicati dalla storia stessa.”

Grazie agli sforzi fatti fino ad oggi, la polio è stata eliminata da alcune delle aree più remote e difficili del mondo. Per esempio, in India, – una volta considerato il posto più difficile al mondo per porre fine alla malattia – in oltre 6 anni non è stato registrato nessun caso. Oltre 16 milioni di bambini nel mondo oggi camminano, ma avrebbero potuto esser stati paralizzati dalla malattia. Le risorse per la polio nel mondo stanno aiutando a far avanzare anche altri obiettivi sanitari a livello nazionale.

“Vogliamo ringraziare il Governo Italiano per essersi impegnato con un contributo di 4,5 milioni di euro a sostegno di UNICEF e OMS in questa importante lotta contro la polio in Afghanistan e Pakistan”, ha sottolineato il Presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera.