UNICEF – PROGRAMMA ISTRUZIONE

I progressi nel campo dell’istruzione hanno permesso di raggiungere tassi d’iscrizione alla scuola primaria del 91% nei paesi a basso e medio reddito. Ciò nonostante, più di 121 milioni di bambini in età di istruzione primaria o secondaria non hanno accesso alla scuola, e 250 milioni hanno problemi d’apprendimento per la mancanza di un’istruzione di qualità. Nelle zone di conflitto, 1 bambino su 4 non ha accesso all’istruzione. Obiettivo del Programma ISTRUZIONE è garantire l’accesso universale ad un’istruzione di qualità, con attenzione particolare alla prima infanzia, al proseguimento degli studi dalla scuola primaria alla secondaria, all’istruzione delle bambine, all’equità. Il programma sostiene il modello delle “Scuole amiche dei bambini”, per la formazione di qualità degli insegnanti e la centralità dell’apprendimento dei bambini, la creazione di ambienti scolastici stimolanti con strutture, materiali didattici e scolastici adeguati. Tra i risultati cui ha contribuito nel 2016 attraverso il Programma ISTRUZIONE, l’UNICEF ha:

❖ Fornito materiali didattici ad oltre 15,7 milioni di bambini in età scolare;

❖ Equipaggiato oltre 330.000 aule scolastiche con attrezzature e materiali per l’apprendimento;

❖ Potenziato i sistemi di istruzione, con il 52% dei paesi assistiti che hanno sviluppato programmi didattici di qualità, rispetto al 31% del 2013;

❖ Dato priorità all’istruzione secondaria delle bambine, supportando lo sviluppo di sistemi di istruzione più rispondenti a tali esigenze in 1/3 dei paesi del mondo. A titolo d’esempio, in Pakistan l’UNICEF ha supportato i piani scolastici in 60 distretti per superare le barriere di genere, in Iraq ha sostenuto l’accesso all’istruzione di 334.000 bambine, in Nigeria ha coperto con sussidi mirati i costi delle tasse di iscrizione scolastica di 24.000 bambine;

❖ Promosso un’istruzione inclusiva in 155 paesi, ponendo l’attenzione sul conseguimento degli standard per “Scuole amiche dei bambini”, sostenendo programmi di istruzione informale e per le minoranze linguistiche, lo sviluppo di sistemi di verifica della qualità dell’istruzione e degli ostacoli che impediscono l’accesso ai bambini più vulnerabili ed emarginati. Come ad esempio in Egitto, dove 1.326 bambini disabili sono stati inseriti in 120 scuole pubbliche equipaggiate dall’UNICEF con attrezzature e materiali appositi.

❖ Provveduto alla formazione delle comunità locali nella pianificazione e gestione di programmi didattici per un’istruzione inclusiva;

❖ Fornito istruzione scolastica e informale in contesti di emergenza a 11,7 milioni di bambini e adolescenti: 3,5 milioni solo nella Siria devastata dal conflitto. ISTRUZIONE: RISULTATI RAGGIUNTI NEL 2016 Equipaggiate oltre 330.000 aule con materiali scolastici Supporto per l’istruzione in contesti di emergenza a 11,7 milioni di bambini Potenziati i sistemi di istruzione, con programmi didattici di qualità nel 52% dei paesi assistiti, rispetto al 31% del 2013.