LDE MONDO: Siria

Nonostante la diminuzione dell’intensità dei bombardamenti nella capitale siriana e nei suoi sobborghi orientali sono stati uccise almeno sei persone domenica dopo l’approvazione unanime del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di una risoluzione che chiedeva un cessate il fuoco di 30 giorni in tutta la Siria.

Gli attivisti dell’opposizione hanno riferito di scontri e di due attacchi aerei avvenuti sabato sera, poco dopo l’adozione della risoluzione. Durante la giornata di domenica, sono stati segnalati più bombardamenti e attacchi aerei nella parte orientale di Ghouta e Damasco.

Il calo della violenza è arrivato dopo una settimana di intensi raid aerei e bombardamenti che hanno ucciso più di 500 persone nella parte orientale di Ghouta e lasciato decine di morti e feriti.

Foto credit: Ammar Suleiman / AFP / Getty Images